Vanilla sex
Dall’ Oxford English Dictionary al termine vanilla: semplice, basico, convenzionale.

 

Che cosa si intende per sesso alla vaniglia? La scelta di questa metafora, attribuita ai movimenti eversivi degli anni ’70, esprime la volontà di contrapporre la trasgressione ed il sesso audace, portato alle sue sfumature più estreme all’erotismo tradizionale, convenzionale.
La vaniglia è, appunto, trai gusti di gelato possibili tra cui scegliere, quello più comune, piacevole sicuramente, ma che non si distingue per il suo carattere deciso.
Questa metafora è senza dubbio lievemente dispregiativa ma ha in realtà il duplice intento; esplicativo, nei confronti di coloro i quali non intendano superare i loro limiti ed espandere le loro vedute sessuali, e chiarificatrice per chi voglia manifestare la propria volontà di escludere il sesso alla vaniglia da un incontro basato sul BDSM.

Ma quando, esattamente, il termine Vanilla Sex è entrato nel vocabolario erotico degli italiani?
Semplice, di sdoganare l’espressione Sesso alla Vaniglia rendendola di uso comune si è occupata, qualche anno fa, la trilogia di 50 sfumature di grigio, che ha saputo polarizzare l’attenzione di milioni di donne, promuovendo la fama delle pratiche BDSM, creando attorno ad esse un alone di desiderio ( non più sopito) , una brama di evoluzione personale e fuga dai limiti sessuali autoimposti.
Una volta compreso il senso generico di questa metafora, è necessario tuttavia chiarire un punto focale: tutto è relativo.

Cosa significa che tutto è relativo? Esattamente quello che ho detto, anche il concetto di Vanilla Sex è diventato relativo.

Secondo il rapporto Censis-Bayern del 2019, le trasgressioni sessuali, sono la nuova normalità per gran parte degli italiani.
Pochi decenni fa, le trasgressioni sessuali erano appannaggio di una cerchia ristretta, vinta in ogni caso dalle masse dedite a pudore e riservatezza.
Oggi, complici molteplici fattori, tra cui sicuramente il sopracitato best seller che ha portato il BDSM nella vita di tutti, attribuendo alle sue pratiche un gusto intossicante per la scoperta; ed il porno, ormai sdoganato oltre ogni dire, ha reso totalmente relativo il significato originale del Sesso alla Vaniglia, anche e soprattutto dentro le coppie.

Venti anni fa, soltanto l’1,8% della popolazione aveva avuto rapporti sessuali a tre o più persone, oggi, la percentuale di chi lo pratica sfiora il 13%, mentre il 29% degli italiani dichiara che lo farebbe se gli si presentasse l’occasione.

Il BDSM, invece, dai numeri irrisori degli anni ’90 ( parliamo del 0,5% della popolazione) , oggi conta in Italia il 12,5% di praticanti abituali.
Basta googlare BDSM per scoprire che l’acronimo corrisponde ad oltre 400 milioni di risultati e sarà naturale, comprendere che la linea di confine tracciata dalla metafora  Vanilla Sex degli anni ’70, che distingueva il sesso normale dal sesso eversivo, si presenta più effimero che mai.